La Seyne sur Mer

Accueil > Histoire, de la Préhistoire à aujourd’hui > XIXe siècle (jusqu’en 1914) > Socialistes 1871-1918 > Inno del Primo Maggio

Inno del Primo Maggio

vendredi 30 avril 2021, par René Merle

Inno del Primo Maggio (con l’andar dal tempo) - 1892
[Pietro Gori1865-1911, avocat, poète libertaire]
et le souvenir du grand Novecento de Bertolucci, 1976
 :

Vieni o Maggio t’aspettan le genti
ti salutano i liberi cuori
dolce Pasqua dei lavoratori
vieni e splendi alla gloria del sol.
Squilli un inno di alate speranze
al gran verde che il frutto matura
a la vasta ideal fioritura
in cui freme il lucente avvenir.
Disertate o falangi di schiavi
dai cantieri da l’arse officine
via dai campi su’ da le marine
tregua tregua all’eterno sudor !
Innalziamo le mani incallite
e sian fascio di forze fecondo
noi vogliamo redimere il mondo
dai tiranni de l’ozio e de l’or.
Giovinezze dolori ideali
primavere dal fascino arcano
verde maggio del genere umano
date ai petti il coraggio e la fè.
Date fiori ai ribelli caduti
collo sguardo rivolto all’aurora
al gagliardo che lotta e lavora
al veggente poeta che muor !

Archivio Libertario
L’autore scrisse il testo in una cella di San Vittore a Milano ove era recluso in regime di carcerazione preventiva, cosa che puntualmente avveniva alla vigilia d’ogni Primo Maggio

Répondre à cet article

| Plan du site | Suivre la vie du site RSS 2.0 | SPIP